Chi siamo

 

Caro Collega,

Un gruppo di operatori romani della somministrazione e del turismo ha ritenuto non più rinviabile la creazione di una struttura in grado di rappresentare, con decisione ed incisività, gli interessi delle imprese di settore.

Pur senza muovere accuse alle altre e preesistenti associazioni di categoria, va preso atto che le medesime – specie negli ultimi tre anni – appaiono sprofondate in un letargo che ha lasciato e lascia indifese le nostre aziende di fronte ad un’amministrazione comunale aggressiva nell’imporre “lacci e laccioli” o balzelli sotto forma di ingiustificati quanto indiscriminati aumenti degli oneri finanziari quali, ad esempio, la COSAP e la TARSU.

La Federazione Inter Regionale Somministrazione e Turismo (FIRST), aderente a Confartigianato Imprese, nasce quindi con il preciso scopo di imprimere una svolta riavviando il necessario confronto dialettico con gli Enti Locali (municipi, comune e Regione) per ovviare ai problemi che il Palazzo pone ad aziende medie o piccole quali le nostre.

Ciò premesso, cercheremo innanzitutto di ricomporre una unità di azione con sigle quali FIPE/Associazione Bar e latterie/Confcommercio, FIEPET/Confesercenti ed Assobar/CNA poiché siamo convinti che ciò rappresenti di per sé un valore da recuperare e tesaurizzare.

Qualora questa nostra esortazione alla compattezza ed all’unità di intenti non trovasse accoglimento – vogliamo sperare NON per la eventuale riottosità dei vertici delle altre sigle ad assumere indispensabili posizioni di fermezza nei confronti delle controparti – proseguiremo sulla strada che oggi imbocchiamo, certi che non ci verrà meno il sostegno e l’appoggio degli operatori romani del settore.

I primi obiettivi che ci poniamo sono:

Non è, ne siamo ben consapevoli, un programma minimale; siamo certi, però, che una volta convinti gli operatori della nostra reale determinazione e buona fede, avvieremo un inarrestabile processo il cui esito non potrà che essere il ristabilimento di quelle condizioni di normalità  operativa e di rispetto delle regole del mercato a cui le piccole e medie aziende da noi rappresentate hanno diritto.

La tendenza dell’attuale amministrazione comunale a favorire i grandi gruppi, va invertita poiché essa non giova – è assiomatico – a mantenere variegato il tessuto economico cittadino né genera nuova occupazione.

A garanzia del mantenimento dei buoni propositi di serietà e correttezza, abbiamo adottato la   norma  regolamentare,  tesa  ad  evitare potenziali conflitti  di  interesse,  che  vieta  ai  titolari  o rappresentanti di aziende che traggono la maggior fonte dei propri ricavi da contratti di somministrazione di servizi alle amministrazioni locali o da concessioni di spacci e/o punti di ristoro all’interno di strutture pubbliche, di accedere alle cariche direttive della nostra Federazione.

Prendiamo, inoltre, fin d’ora impegno a tenervi informati, con regolarità, sulla nostra attività affinché la FIRST sia una casa di vetro ove sia impossibile celare ogni forma di compromissione o di cedimento ad interessi personali.

 

IL PRESIDENTE

Guido Campopiano


FIRST CONFARTIGIANATO

HOME PAGE